lapartebuona.it è un progetto del 
Seguici su

Chi siamo

Settore Apostolato biblico

Il Settore Apostolato Biblico (SAB) si occupa di promuovere e far conoscere le Scritture sacre, del Primo e del Nuovo Testamento. È stato istituito dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) nel ???? e “il Settore valorizza la centralità della Bibbia, la promuove e la diffonde a livello popolare, favorisce l’animazione biblica dell’intera pastorale (liturgia, carità, cultura, ecumenismo…) e coordina le attività diocesane sulla Parola di Dio”.  È un settore dell' Ufficio catechistico.

Il SAB a Perugia

Nell’Archidiocesi di Perugia - Città della Pieve il SAB è stato istituito come settore dell’Ufficio catechistico diocesano dall’Arcivescovo di Perugia, S.E. Card. Gualtiero Bassetti, il 16 dicembre 2016, con il Decreto istituzione SAB, che comprende lo statuto e i nomi dei fondatori. 

Nel Decreto il compito del SAB viene così definito: 

«Il SAB si propone di organizzare incontri di lettura dei libri biblici, e di promuovere altre iniziative utili alla diffusione della Bibbia  anche in collaborazione con le realtà di formazione teologica presenti nel territorio e altri SAB di diocesi italiane, e fornendo materiale per l’approfondimento della conoscenza della Parola di Dio attraverso un sito internet (www.lapartebuona.it)».

Il SAB non è né un movimento, né una associazione, o un cammino di fede, ma un servizio fornito a tutti i fedeli della chiesa e anche ai non credenti che vogliono approfondire la Bibbia.
Si può aderire al SAB della diocesi di Perugia liberamente, condividendone i principi e gli scopi, così come si può essere aggregati all’Apostolato Biblico Nazionale (vedi il sito internet www.associazionebiblica.it).

Responsabile e collaboratori

Responsabile diocesano Settore Apostolato Biblico (SAB)

Prof. Giulio Michelini ofm
Ordinario di Esegesi biblica, Preside dell’Istituto Teologico di Assisi
Responsabile SAB Diocesi di Perugia – Città della Pieve
Socio ordinario Associazione Biblica Italiana

Curriculum e Bibliografia:  Curriculum vitae et operum - Settembre 2022

giuliomichelini@gmail.com
 
Segreteria SAB e sito internet www.lapartebuona.it

Luciana Stazi
Socio aggregato Associazione Biblica Italiana

luciana.stazi83@gmail.com
 
 
Altri collaboratori ed esperti

Rosalba Anghileri
Laurea Magistrale in Sacra Teologia, Istituto Teologico di Assisi

rosalbaanghileri@tiscali.it

Prof. Alessio Fifi
Incaricato di Esegesi biblica, Istituto Teologico di Assisi
Socio ordinario Associazione Biblica Italiana

alessio.fifi@gmail.com

Don Luca Delunghi
Direttore della Pastorale Giovanile Diocesana (Perugia-Città della Pieve)
Candidato alla Licenza in Teologia Biblica (Roma)

dldelunghi@gmail.com

Don Calogero Di Leo
Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano (Perugia-Città della Pieve)
Candidato alla Licenza in Teologia Biblica (Firenze)

calosdileo@gmail.com

Dott.sa Teodora Tosatti
Socio ordinario Associazione Biblica Italiana

t.tosatti@gmail.com


DOCUMENTI 

«Il settore per l’Apostolato Biblico cura l’avvio e l’approfondimento della pratica della Parola di Dio nella vita delle Chiese locali, attraverso l’approccio diretto al testo biblico, in obbedienza al dettato conciliare: «È necessario che i fedeli abbiano grande accesso alla Sacra Scrittura» (Dei Verbum 22). In questo modo, favorisce l’incontro con il testo biblico come fonte e “libro della catechesi”: il Settore valorizza la centralità della Bibbia, la promuove e la diffonde a livello popolare, favorisce l’animazione biblica dell’intera pastorale (liturgia, carità, cultura, ecumenismo…) e coordina le attività diocesane sulla Parola di Dio. A livello nazionale collabora con l’Associazione Biblica Italiana e supporta i Settori per l’Apostolato biblico a livello regionale e diocesano».

(Conferenza Episcopale Italiana, Incontriamo Gesù. Orientamenti per l’annuncio e la catechesi in Italia, Maggio 2014, 91) (C’è la pagina online da linkare?)

«Per Apostolato Biblico (AB) si intende specificamente la cura e promozione, tra il popolo di Dio, dell’incontro diretto con il Libro Sacro, in quanto Parola di Dio e narrazione della storia della salvezza. L’Apostolato Biblico avviene dentro il quadro di una Pastorale Biblica: ad entrambi è chiamata tutta la comunità cristiana, benché in misura e modi diversi. In pratica, alla luce dell’esperienza, è più adeguato realizzare a livello diocesano, e analogamente ad altri livelli, un’unica struttura (ufficio, settore, servizio) che si interessa della Bibbia nella pastorale con specifica attenzione all’incontro diretto. Nella Nota della CEI del 1995 (La Bibbia nella vita della Chiesa, n. 41) si privilegia il termine “Settore Apostolato Biblico”».

(Ufficio Catechistico Nazionale – Settore Apostolato Biblico, L’Apostolato Biblico nelle comunità ecclesiali. Orientamenti operativi, Roma 2005) (C’è la pagina online da linkare?)

«Il n. 91 [del documento Incontriamo Gesù] è esclusivamente dedicato all’Apostolato biblico. […] In questo paragrafo i punti che si possono mettere in rilievo sulla natura e i compiti dell’Apostolato biblico sono diversi: l’Apostolato biblico si cura di offrire gli strumenti adatti alla pratica diretta del testo biblico; è suo compito di consentire al più ampio numero di fedeli possibile di familiarizzare con la sacra Scrittura; mostra come la Bibbia sia il libro essenziale della catechesi e quindi anche fonte imprescindibile di tutti i catechismi; si occupa di organizzare attività bibliche specifiche come incontri biblici, convegni, settimane, ritiri ecc.; infine, si impegna nell’animazione biblica collaborando con tutte le componenti ecclesiali impegnate nei vari versanti della pastorale»

(Dionisio Candido, Responsabile AB nazionale) (C’è la pagina online da linkare?)

Decreto del card. Gualtiero Bassetti di istituzione del SAB