17 gennaio – «XXXI giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei»: tre interventi (Norbert Hormann, Ambrogio Spreafico, Riccardo Maccioni) e il sussidio CEI sul Cantico dei Cantici (rav Giuseppe Momigliano e Gianantonio Borgonovo)

La Giornata dell’ebraismo che la Chiesa in Italia tradizionalmente celebra il 17 gennaio — quest’anno anticipata al giorno antecedente — è segno del grande apprezzamento da parte della Chiesa cattolica nei confronti del giudaismo. L’evento intende offrire ai cristiani l’opportunità di ricordare con gratitudine le radici ebraiche della loro fede, come pure di sensibilizzarli al dialogo attualmente in corso con l’ebraismo. La Giornata dell’ebraismo si celebra oltre che in Italia anche in Polonia, Austria e nei Paesi Bassi, introdotta dalle rispettive Conferenze episcopali, e rappresenta una buona occasione per passare in rassegna gli eventi più significativi del dialogo ebraico-cattolico.

Continua a leggere l’articolo di Hofmann dall’Osservatore Romano: N. Hofmann, Valori di un’eredità comune, Osservatore Romano 16 gennaio 2020

L’articolo di Ambrogio Spreafico dal Corriere della Sera: A. Spreafico, Nuovi percorsi di amicizia per gli Ebrei e Cristiani, Corriere della Sera 16 gennaio 2019

Riccardo Maccioni su Avvenire: R. Maccioni, Tra ebraismo e cristianesimo un legame unico, Avvenire 16 1 2020

Il sussidio CEI sul Cantico dei Cantici: CEI, Sussidio dialogo Ebraico Cristiano 2020